Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 27 aprile 2017

Il Giornaletto di Saul del 28 aprile 2017 – L'altro in noi, USA: l'amore per la guerra, il dharma “ordinario”, commenti alla Festa dei Precursori, Italia Bene Comune, politica e spiritualità...


Risultati immagini per L'altro in noi

Care, cari, quel che è in noi è anche nell'altro, altrimenti non potremmo riconoscerlo. Anche chi giudica può essere giudicato e chi riveste ruoli di rappresentanza di una intera categoria dovrebbe rispettare per primo i principi di cui si fa garante. Possiamo essere pedanti psichiatri tecnicisti e passivi e continuare a lamentarci che la conoscenza della mente è un aspetto della fisiologia oppure essere elementi attivi, costruttori di un sistema olistico, consapevoli che corpo, mente e spirito sono un tutt'uno inseparabile! Queste riflessioni sono una integrazione al discorso sul come superare le "tendenze innate" senza cadere vittime di nuove "tendenze correttive"... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/04/psico-spiritualita-empatia-e-compassione.html

Liberarsi dal senso di colpa e di rispetto umano – Scrive Roberto Potocniak: “Non permetterai più agli altri di abusare di te, del tuo corpo, della tua mente, delle tue emozioni, delle tue risorse, della tua energia e del tuo tempo, solo quando sentirai nel profondo della tua Essenza di non aver più bisogno di questo tipo di esperienze. E questo significa che sei cresciuto e che sei guarito dentro riguardo a questa tematica, ed anche riguardo ai sensi di colpa. Sia l'abusatore che chi viene abusato, fanno entrambi leva uno sull'altro sfruttando il reciproco bisogno di attenzione, di bisogno di riconoscimento e di una forma di falso amore, di possesso e di controllo, che in qualche strana maniera lega ed in fondo gratifica entrambi. Conosci te stesso ed osserva dove gli altri hanno ancora il potere di agganciarti... sui tuoi buchi”

USA. Vocazione guerrafondai – Scrive Vincenzo Zamboni: “Gli U$A, che hanno collezionato 222 anni di guerra su 239 anni di esistenza, sono la maggiore minaccia mondiale contro la pace; Russia e Cina, potenze nucleari, si rivelano un baluardo sempre più insormontabile contro le minacce di guerra americane. Probabilmente i cambiamenti futuri verranno non dai nostri cabarettistici partiti politici di un occidente spompato, ma dai mutamenti degli equilibri planetari, con rapporti di forza in continua evoluzione, il cui baricentro, piaccia o no, si sposta sempre più verso Est” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/27/usa-guerrafondai-di-professione-agli-statunitensi-piacciono-le-bugie-che-li-aiutano-a-promuovere-le-loro-guerre/

Macron-renzie – Scrive P.S.: “«Macron sono io», ha subito proclamato trionfalmente Renzi all'indomani del primo turno delle presidenziali francesi. E avendo già dato ampie prove delle sue capacità «previsionali», può essere che anche questa volta il bacio della morte sia ben fondato...”

Vaccini. Non sempre buoni – Scrive Franco Libero Manco: “Quando nei media si parla di vaccini in genere vengono evidenziati solo gli eventuali aspetti positivi, tralasciando il fatto che la vaccinazione è una profilassi farmacologica e come tale può avere effetti collaterali indesiderati. Sarebbe onesto parlare in termini statistici, comparare i benefici con i danni delle persone che eventualmente hanno avuto reazioni avverse alle vaccinazioni. Ma in genere il dibattito consolida la...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/04/27/vaccini-talvolta-benefici-talvolta-malefici-ma-utili-al-sistema-farmaceutico/

Commento di Carlo Tonarelli: ““Siamo consapevoli del fatto che i vaccini siano stati una conquista della medicina moderna che ha portato al quasi completo sradicamento di alcune gravi malattie infettive, ma è troppo chiedere che non contengano sostanze neurotossiche o che quantomeno i genitori ne siano correttamente informati?” - Continua in calce al link segnalato

Il cibo biologico è il più sano – Scrive ISDE: “Ci sono studi epidemiologici che hanno mostrato una riduzione del rischio di eclampsia e di ipospadia se si era praticata una alimentazione biologica in gravidanza. In tal senso da non trascurare è la crescente ed imponente mole di letteratura scientifica che documenta la pericolosità dell’esposizione cronica a dosi piccole di pesticidi che – secondo l’ultimo Rapporto EFSA – sono ormai presenti in quasi la metà dei cibi che arrivano sulle nostre tavole e in più del 27% dei casi sotto forma di residui multipli.” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/04/agricoltura-biologica-bioregionale-la.html

Milano. I tuoi dati in vendita – Scrive Giovanni Pellerano: “I totem pubblicitari nella Stazione Centrale di Milano possono fare molto di più che provare a venderti qualcosa. Esaminando attentamente uno dei totem – uno di quelli che è stato per un certo periodo fuori uso – è stato scoperto che questi dispositivi sono molto di più di quello che sembrano: oltre a esporre pubblicità e orari dei treni,contengono un software in grado di effettuare il riconoscimento facciale, che consente alla struttura di registrare sesso, età e livello di attenzione di chiunque li guardi...”

Il dharma “ordinario” - Scrive Giancarlo Rosati: “L’umanità aspira per tendenza naturale ad uscire dalla sofferenza del mondo. L’attitudine fa parte del nostro DNA e il processo si chiama illuminazione. L’uomo si pone numerosi interrogativi sul mistero della vita, ma non trova risposte e quando scopre che esiste qualcuno in grado di fornirle si precipita ai suoi piedi. Per nostra fortuna ogni tanto compare sul pianeta una guida capace di indicare la giusta strada per uscire dalla trappola il più in fretta possibile...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/04/sathya-sai-baba-e-lattuazione-del.html

Festa dei precursori 2017 – Nota critica di Stefano a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/26/treia-%E2%80%93-resoconto-della-festa-dei-precursori-dal-23-al-25-aprile-2017/ : “Cari Paolo e Caterina, premesso che i primi due giorni dell'incontro e il laboratorio sono stati molto belli e vi ringrazio... Volete che tutto sembri bello anche quando una persona così brava come Mariagrazia che si era tanto impegnata per voi si è sentita trattata male (la sciamana l'ha platealmente ignorata)?” - Continua in calce al link sopra segnalato

Risposta di Caterina: “Le persone che secondo Stefano hanno fatto interventi non in sintonia, hanno espresso il loro sentire sul femminile e le loro esperienze, cosa che mi è sembrata perfettamente in sintonia con il tema trattato e con il nostro sistema di fare le condivisioni, che sono 'aperte'...” - Continua in calce al link sopra segnalato

Commento di Michele Meomartino: “Un sincero ringraziamento a Paolo e Caterina per aver organizzato quest'ennesima Festa dei Precursori. Come sempre siete stati molto bravi e ospitali ed io sono onorato di aver partecipato. Grazie anche a tutti gli altri operatori che hanno voluto condividere questa bella esperienza.”

Mia annotazione: "Disse Eckart Tolle: Quando comprendete la natura transitoria di tutte le esperienze, e capite che il mondo non vi può dare nulla che abbia un valore duraturo, l'arrendersi diventa molto molto più facile. Continuate comunque lo stesso ad essere coinvolti in esperienze ed attività, ma senza le paure e le pretese del "sé" egoico. Questo per dire che non richiedete più che una situazione, una persona, un luogo o un evento, debbano soddisfare le vostre esigenze o farvi contenti. Lasciate essere la loro natura transitoria ed imperfetta..."

Italia bene Comune? - Scrive Tommaso Rodano: “Non ci si nasconde più: la stessa area politica che era partita ad inizio legislatura sotto l’insegna “Italia Bene Comune”, dopo anni di rottamazione renziana e scissioni sempre più molecolari dentro e fuori dal Parlamento, è pronta a ricompattarsi alla sinistra dell’ex premier (che nel frattempo l’ha spogliata di buona parte dell’elettorato)...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/27/fermento-elettorale-la-sinistra-prepara-il-listone-unificato-italia-bene-comune/

Mio commentino: “Tira aria elettorale... sui giornalacci del sistema campa la notizia in risalto: mattarella chiede una legge elettorale urgente”

Commento di Peppe Sini: “La decisione di portare la nuova legge elettorale nell'aula di Montecitorio entro la fine del mese di maggio comprimerà enormemente i tempi della sua elaborazione e discussione nelle competenti commissioni parlamentari e sostanzialmente impedirà una discussione adeguata nel paese. In tempi così ristretti il rischio è che tutto si riduca a un confronto tra i vertici delle forze politiche e che ne emergerà una legge tutta centrata sugli interessi dei gruppi dirigenti del ceto politico attuale e sulla loro preservazione. Noi vorremmo invece che la nuova legge elettorale fosse il frutto di una riflessione approfondita e partecipata, e che il suo cuore fosse l'inverso del principio fondamentale della democrazia: una persona, un voto...”

Politica e spiritualità – Scrive Davide Ragozzini: “Solo chi è su un percorso spirituale, ignora tutto ciò che non gli appartiene più e che non apparterrà mai, in nessun modo al nuovo mondo. Questo è il risultato di profondi studi sia interiori che rivolti al sociale. Più saremo, in numero, ad ignorare senza giudizio e soprattutto in un atteggiamento positivo e non violento, e più il sistema attuale svanirà nel nulla...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/04/politica-e-spiritualita.html

Integrazione forzata – Scrive Lothar Bartolo a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/26/melting-pot-linvasione-aliena-e-lauto-ghettizzazione-della-walled-community/ -: “ Infatti la più grossa menzogna storica che Islam è uguale a Mama Africa è nata in America tra il 1967 e gli anni 70' cioè al sorgere delle Black Panters ,temendo una deriva Marxista di queste. Così Nell università,nelle carceri,nelle palestre, nei ghetti sono comparsi imam dall'Arabia Saudita. Qualche nome: "Malcom Mix, Hurricane, Classius Kley da latif a muslim. Falsa perché come l'Ebraismo, il Cristianesimo nelle sue varie, forme anche l'Islam era una religione che avevano portato invasori asiatici. E' storia...”

Siamo agli sgoccioli... Ciao, Paolo/Saul

….................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“L’uomo in cui il Tao agisce senza impedimenti non si occupa dei propri interessi e non disprezza gli altri che lo fanno. Non lotta per il denaro e non fa della povertà virtù. Egli va per la sua strada senza dipendere dagli altri e non si fa un vanto di andare avanti da solo. Lui non segue la massa ma non critica chi lo fa. Non lo attirano né compensi né onori; non lo spaventano né rovina né vergogna. Non è sempre ala ricerca del giusto e dell’ingiusto, né pronto a scegliere tra il sì e il no. L’uomo del Tao resta sconosciuto, la virtù perfetta non produce nulla, il non-io è il vero io, e l’uomo più grande è Nessuno.” (Chuang Tzu)



Nessun commento:

Posta un commento