Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 21 aprile 2017

Il Giornaletto di Saul del 22 aprile 2017 – Treia: verso una Comunità Ideale, ortometria urbana, Serravalle: outlet degli schiavi, Francia: colpo di stato?, il male che piace al sistema, Trump o sion?, il coraggio del cambiamento...


Risultati immagini per treia circolo vegetariano

Care, cari, non demordo nella mia tendenza a sostenere attorno a me una “comunità ideale”, infatti due anni fa, con un gruppetto di amici, abbiamo costituito a Treia un comitato civico che persegue questo scopo e da pochi giorni abbiamo messo in piedi una sezione Auser di volontariato consapevole di cui oggi, 22 aprile, Giornata mondiale della Terra, alle ore 11, si inaugura la sede in Via Lanzi 18/20. Ah, da non dimenticare che dal 23 al 25 aprile 2017 al nostro circolo vegetariano, in Vicolo Sacchette 15/a, si svolge la Festa dei Precursori, in celebrazione del 33° anniversario della fondazione dell'associazione... - Continua con programma:

P.S. In occasione della Festa dei Precursori, il 24 aprile 2017, alle ore 16, al Circolo vegetariano di Treia, in vicolo Sacchette 15/a, presentiamo il libro di Felice Rosario Colaci "Non ho tempo per la fretta". Seguirà uno sharing culturale con lettura di poesie ed esecuzione di brani musicali, intervengono, fra gli altri, Fabio Macedoni ed Antonello Andreani. Ingresso libero

Ortometria cosmica urbana - Scrive Ferdinando Renzetti: “Grande inventiva, moderna sensibilità, legittima nostalgia. Ideale per creare forme ritmi canzoni e colori con la passione di una volta, fra sosia di Peter Sellers, maliziose coriste bulgare, monumenti comunisti abbandonati sulle montagne russe...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/04/ortometria-cosmica-urbana.html

Capitalismo – Scrive Diego: “Il capitalismo si regge su una struttura intimamente nichilistica: crea merci e prodotti, e sempre di nuovo li distrugge per ricrearli da capo. In quanto obsolescenza programmata delle merci, la moda ne rappresenta al meglio la struttura intimamente nichilistica. Il capitalismo assume come unico valore l’estensione illimitata della forma merce, a scapito della vita umana e del pianeta. Il cosmo a struttura capitalistica, infatti, si caratterizza per questo aspetto: gli uomini sono assoggettati al processo della produzione, sono meri intermediari rispetto alle merci e al capitale, i quali diventano gli unici soggetti.”

Outlet. Il mercato degli schiavi di Serravalle – Scrive Renata Rusca Zargar: “Mc Arthur Glen, la multinazionale proprietaria del più grande outlet d’Europa, dice che, in tempi di e-Commerce, è meglio favorire i clienti, visto che gli incassi, di domenica, possono superare quelli medi anche del 50 per cento. Non parliamo poi delle feste di Natale e Pasqua, quando pullulano turisti e famiglie (in riposo) che si aggirano desiderosi di acquistare! Io credo, però, che sarebbe necessaria qualche altra riflessione. Ad esempio, che contratti hanno i lavoratori dell’outlet? Non saranno, per caso, pagati poco e tiranneggiati per la paura di perdere il posto?...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/04/outlet-di-serravalle-il-mercato-degli.html

Francia. Attentato o colpo di stato? - Scrive Disarmo: “Uno sparo e un poliziotto ucciso fermano le Presidenziali in Francia. Uno dei candidati alla Presidenza chiede la sospensione del processo elettorale. Isis rivendica. Come non chiamarlo Colpo di Stato?”

Commento di N.F.: “Parigi, kalashnikov, tir, già noto ai servizi d'intelligence, trovato passaporto... Il solito copia e incolla dei Servizi segreti...”

Commento di S.P.: “Siamo proprio certi che dietro ogni petardo che esplode adesso in Europa;vi sia la regia dell'integralismo islamico? Una settimana fa a Dortmund l'attentato ai giocatori del Borussia si è poi rivelato eseguito da un giocatore di borsa andato in rovina. L'altra sera a Parigi, il kamikaze di turno cosa pensa bene di fare? In una città di 8/9 milioni di persone, si avventa su una camionetta della polizia, rimanendone ovviamente ucciso. Il tutto a 4 giorni dall'elezione presidenziale, dove una candidata ha pianificato la campagna elettorale sull'epurazione degli immigrati. La mente umana (tutta) è diabolica. A pensar male non si fa peccato.”

Malattia necessaria (al sistema) – Scrive Andrea Bizzocchi: “Oggigiorno è virtualmente impossibile vivere da sani. Oggigiorno la normalità è vivere da malati e del resto se il settore medico-farmaceutico è il primo al mondo per fatturato un motivo ci sarà. E fin qui è tutto procede sui binari della normalità, perché noi moderni crediamo sia normale “ammalarsi”, crediamo sia normale “essere malati”, crediamo normale ricorrere ai medici, agli ospedali, alle medicine, per “curarci”. Noi crediamo che per curarci abbiamo bisogno della medicina, possibilmente una Medicina con la “M” maiuscola...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/04/la-malattia-necessaria-come-la-fame-o.html

25 aprile dimezzato e censurato - Scrive V.B.: “Il prossimo 25 aprile la comunità ebraica romana, spalleggiata ufficialmente dal PD, boicotterà il corteo per il 25 aprile non tollerando la presenza dei Palestinesi e delle organizzazioni che sostengono la resistenza palestinese. A Milano il sindaco Sala, istigato dai gruppi sionisti, "vieta" la partecipazione al corteo del movimento BDS che promuove il boicottaggio di Israele per le sue politiche di apartheid contro i Palestinesi”

Trump? No, è Sion che impera alla Casa Bianca – Scrive Michele Rallo: “Sembra che il generissimo sionista/askenazita di trump sia in stretti rapporti d’affari con il “filantropo” Georges Soros, altro miliardario del medesimo context ebraico-americano. La famiglia Kushner ha smentito, ma la notizia non sembra di quelle facili da inventare di sana pianta, perché ruoterebbe attorno a un prestito colossale (259 milioni di dollari). Soros, inoltre, è tra i massimi teorizzatori della “crociata” contro la Russia di Putin. Ecco che il cerchio si chiude. Speriamo, non sulle nostre teste...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/21/trump-no-e-sion-che-impera-alla-casa-bianca-perche-the-donald-ha-preferito-inchinarsi-ai-poteri-forti/

Reich. Bioni, orgone e scie chimiche – Scrive Marco Bracci a commento dell'articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/04/wilhem-reich-bioni-e-genesi-della.html -: ”Whilelm Reich, lo scienziato allievo di Freud, che fu poi perseguitato e imprigionato a causa delle sue scoperte, come al solito affossate dalla scienza ufficiale perché contraddicevano gli assiomi in vigore. Reich scoprì l'esistenza dell'energia cosmica, che chiamò ORGONE. E' quell'energia che fa crescere le piante, le fa germogliare e fruttificare, che mantiene in vita e in salute tutti gli esseri viventi ..... se ce n'è abbastanza...” - Continua in calce al link segnalato

Mare Nostrum. La Strategia marina ha permesso ad ARPAT di approfondire alcune attività sul mare, tra queste il monitoraggio delle specie non indigene che vengono introdotte nel nostro mare attraverso le attività umane. La Direttiva sulla Marine Strategy, elenca infatti tra i descrittori qualitativi per definire il buono stato ambientale delle acque, quello relativo alle specie non indigene introdotte dalle attività umane, che, in condizioni di GES, devono restare a livelli tali da non mettere a rischio la biodiversità autoctona...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/04/mare-nostrum-monitoraggio-delle-specie.html

Treia. Musica melodica – Scrive Liliana Palmieri: “Domenica pomeriggio, con inizio alle ore 17.00 avrà luogo un bellissimo concerto dedicato alla canzone melodica italiana. E' uno degli ultimi eventi della stagione teatrale 2016/2017 verrà invece eseguito al Teatro comunale di Treia. Saranno interpretati i brani più belli della canzone melodica italiana da interpreti di grande bravura. Info. 348/3417306”

Il coraggio del cambiamento - ...un continuo aggiustamento interno-esterno avviene giorno per giorno, mese per mese, seguendo i ritmi lunari e stagionali. Infatti le variazioni energetiche (e climatiche) che si manifestano all’esterno, corrispondono all’interno con le predisposizioni connaturate del nostro orologio biologico. Ora sappiamo che il repentino cambiamento climatico in corso, dovuto a vari fattori naturali ed artificiali, potrebbe rendere confusa la risposta (accumulata nell’inconscio) del nostro apparato psicofisico, che segue a fatica le accelerazioni del mutamento. Teniamo conto di ciò nell’affrontare questo momento drammatico per l’umanità, in cui siamo chiamati ad un salto evolutivo... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/04/orologio-biologico-e-coraggio-di.html

Oggi pomeriggio iniziano ad arrivare i primi ospiti per la Festa dei Precursori... insomma inizia la Festa... Ciao, Paolo/Saul
…...................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


"Zorba il Buddha... sia sensuale che spirituale: profondamente radicato nel corpo e allo stesso tempo dotato di una consapevolezza sconfinata... Nel tuo essere esistono entrambe le dimensioni, e tutte e due vanno appagate, devono ricevere uguali opportunità di crescita. E nell'equilibrio si trova la salute, l'integrità, la gioia, il canto, la danza." (Osho) 

Nessun commento:

Posta un commento