Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 24 aprile 2017

Il Giornaletto di Saul del 25 aprile 2017 – Treia: ritorno al neolitico, restate fedeli alla Terra, gli aleppini parlano agli italiani in solidarietà a Gabriele Del Grande, Douce France (l'inizio della fine)...


Risultati immagini per Treia: ritorno al neolitico mariagrazia pelaia

Care, cari, 25 aprile, giorno della Liberazione, a Treia è anche quello della conclusione della Festa dei Precursori 2017. La mattina, nella sede Auser di Via Lanzi 18/20, con inizio alle ore 9.30, si tiene un laboratorio gratuito di ceramica neolitica condotto da Stefano Panzarasa. Il pomeriggio, alle ore 16, nella sede del Circolo in vicolo Sacchette 15/a, si tiene la presentazione del libro la Civiltà della Dea dell'archeologa Marija Gimbutas, che verte sulla sua ricerca fatta nel Centro Europa da cui risulta che nell'epoca neolitica fiorì una civiltà matristica. Sarà presente la traduttrice e curatrice del volume Maria Grazia Pelaia. Segue una tavola rotonda, moderata da Caterina Regazzi, con interventi di Enzo Catani, Patrizia Cavallo, Mariagemma Massi, Simonetta Borgiani, Michele Meomartino. E' previsto un saluto istituzionale da parte di un rappresentante del Comune di Treia che ha concesso il patrocinio morale all'iniziativa... – Articolo di Terra Nuova sull'evento: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Mariagrazia-Pelaia-presenta-a-Treia-La-Civilta-della-Dea-dell-archeologa-Marija-Gimbutas

Gli aleppini parlano agli italiani – Scrive Marinella Correggia: “OGNUNA delle persone incontrate in Aleppo e fuori Aleppo da Le Iene - grandi, piccoli, donne, uomini, civili, soldati - è stata presa a caso, letteralmente per strada, veniva loro chiesto "portaci a casa tua", "raccontaci la tua storia". Nessun filtro, nessuna prescelta. Più genuino di così. E TUTTI hanno detto la stessa cosa: ci sentiamo liberati, adesso; quei criminali dei gruppi armati hanno rovinato il paese, la nostra casa, il nostro lavoro, provocato tante vittime, ma ricostruiremo. Quando si dice che LA REALTA' si impone. - http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/pecoraro-i-sopravvissuti-di-aleppo_714009.html - In questi 20 minuti si sente quello che le potenze Nato/Golfo NON amano sentire. Ma per una volta, lo hanno sentito milioni di italiani. Se penso che un giornalista della Rai anni fa GIURAVA  che il 100% degli abitanti di Aleppo era con i gruppi armati, da lui definiti rivoluzionari...Beh viene una grande rabbia. Tutta questa gente, nel suo piccolo, ha contribuito a distruggere un paese...”

Treia. Assemblea Auser – La prima assemblea plenaria per l'avvio della programmazione degli eventi per l'anno in corso si tiene Venerdì 5 maggio 2017 nella sede di Via Lanzi 18/20 - Treia alle ore 21. Tutti sono invitati a partecipare. Sarà presente il portavoce provinciale dell'Auser Macerata Antonio Marcucci. - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/04/treia-5-maggio-2017-assemblea-di.html

Roma. Passeggiata erboristica – Scrive Zappata Romana: “Percorso didattico per imparare non solo a riconoscere le piante spontanee di interesse alimentare della Campagna romana, ma anche a raccoglierle nel modo e nel periodo giusto e a come utilizzarle in cucina. La passeggiata terminerà con assaggi di pietanze preparate utilizzando proprio le piante spontanee raccolte. Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50, Roma. Orario 9 – 13. Info: hortus.zappataromana@gmail.com

Restate fedeli alla Terra – Scrisse Friedrich Nietzsche: “La vostra volontà vi dica: sia il superuomo il senso della terra! Vi scongiuro, fratelli rimanete fedeli alla terra e non credete a quelli che vi parlano di speranze ultraterrene! Essi sono degli avvelenatori, che lo sappiano o no. Sono spregiatori della vita, moribondi ed essi stessi avvelenati, dei quali la terra è stanca: se ne vadano pure!...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/04/restate-fedeli-alla-terra.html

Roma. Cultura femminile – Scrive Giovanna Sorbelli: “A Roma il 4 maggio  al Teatro Elettra, in Via Capo d'Africa 32, ci aspetta  Pamela Cavalieri, aderente al Movimento Eudonna.  Pamela ha il suo lavoro ma non  trascura la passione di sempre. E' attrice e ci presenta   la sua ultima fatica  teatrale :  "La signorina Papillon" di S. Benni. Aspetto le vostre conferme per ritrovarci ad applaudirla in gruppo alle ore 21.00. Info. ultimenotizie@eudonna.it

Gabriele Del Grande detenuto in Turchia – Scrive Peppe Sini: “...avendo avuto notizia che il giornalista e attivista per i diritti umani italiano Gabriele Del Grande è detenuto in Turchia senza che siano state formulate accuse nei suoi confronti e che da giorni e' in sciopero della fame, il sottoscritto si associa alla richiesta già formulata dal Governo italiano e dall'Unione Europea che al signor Gabriele Del Grande siano riconosciuti tutti i suoi diritti e che sia al più presto rimesso in libertà...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/24/in-solidarieta-a-gabriele-del-grande-detenuto-senza-valide-ragioni-in-turchia/

Gli USA si preparano – Scrive Gotham Shield: “...il governo USA simula una esplosione nucleare su Manhattan. Dal 24 al 26 aprile 2017 si tiene l’operazione Gotham Shield - https://thelastgreatstand.com/wp-content/uploads/2017/04/GOTHAM-OVERVIEW.pdf - Nel calendario compaiono esercitazioni congiunte inter-agenzie con FEMA, sicurezza nazionale e una miriade di agenzie dell’ordine e militari. Armi di distruzione di massa, unità chimiche e biologiche saranno presenti nel test di risposta a una detonazione nucleare “simulata” nel centro urbano più importante degli Stati Uniti. La possibilità che la più esplosiva falsa bandiera metta fuori controllo, dirotti e ‘converta’ le azioni simulate, è fin troppo reale”

Douce France – Scrive Fulvio Grimaldi: “Ha vinto il banchiere di Rothschild, hanno vinto, per ora, gli atlanto-euro-sionisti, i fautori della guerra, del turbo capitalismo, del neocolonialismo, del terrorismo. Ha vinto il Renzi francese. Ha vinto l’alleanza criminalità mafiosa-criminalità politica. Ha vinto Soros." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/04/7-maggio-2017-douce-france-avec-macron.html

Commento di Antonio Castronovi: “E così in Francia si fronteggiano Macron, un globalista liberista, una Clinton in pantaloni, prodotto dalla grande finanza, filo-atlantico e continuatore delle politiche neocoloniali della Francia, e Marie Le Pen, espressione della destra sovranista e antiglobalista...Tutti si sono affrettati a dichiarare il loro voto al ballottaggio per Macron in nome dell'antifascismo. Anche tanta sinistra italiana che non vota in Francia. Meno male che Mélenchon non si è accodato al coro..e spero non cambi idea! Nessuna simpatia per la Le Pen, ma questa sinistra, così antilibersita che alla prima occasione non si esime dal votare i suoi esponenti anche più radicali come Macron, e che non sa stare a casa un attimo per riflettere un po' sulle sue disgrazie, non ha proprio nessun futuro.”

Siamo impegnatissimi nello svolgimento della Festa dei Precursori. Oggi è l'ultimo giorno. Stamattina mi son dovuto alzare alle 4 per terminare questo Giornaletto e sistemare le cose nella casa ed al Circolo. Mi auguro nei prossimi giorni di potervi relazionare sugli eventi vissuti. Ieri sera abbiamo cantato a lungo con Upahar...

Ciao, Paolo/Saul

…..............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Vai oltre il corpo: non sei più confinato al corpo, sai che non sei il corpo, materiale o sottile che sia, sai di essere infinito, senza limiti. Mahavideha vuol dire uno che è arrivato a sentire di non avere confini. Tutti i confini sono prigioni, restrizioni. Lui può spezzare questi legami, abbandonarli, e diventare una cosa sola con il cielo infinito.” (Osho)



Nessun commento:

Posta un commento