Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 6 aprile 2010

Il Giornaletto di Saul del 7 aprile 2010 - Benedizioni a Teo D'Arpini, post Pasquetta, Simone Sutra, Bruno Groening, Marzia Marzoli, Novalis, Mirabai

Care, cari,

inizio con una benedizione per il mio sesto nipotino Teo ricevuta da Franca, espressa in forma di ispirazione "akashika":
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/04/06/teo-darpini-in-una-presentazione-franca/

Mi scrive Angelina: "Teo è color arancio, il suo è un Sole che sorge all'alba e che apre il Cerchio. Ha anche il verde che lo circonda, ed è quello degli spazi aperti e dei territori senza limiti e confini. Andrà lontano in tutti i sensi...."

Mi scrive Laura: "Che bello quello che ha scritto Franca, di buon auspicio per Teo. Mi è venuto in mente il sogno che mi avevi raccontato di te che uscivi con il tuo lumicino ed è arrivata una grande luce. Mi piace pensare
che queste parole augurali di Franca si riferiscano a Teo e che sia
lui la grande luce che tu vedevi e che dovrai coltivare. Un messaggio
del cielo ad indicarti la via, un bimbo a cui lasciare la tua grande
eredità, se sei veramente l'uomo che conoscevo, o forse mi illudevo
solo di conoscere. Ai posteri l'ardua sentenza"

Mi scrive Alberto Mengoni: "Carissmo Paolo, come al solito ti dò comunicazione di aver messo un tuo bell'articolo sul nostro sito...
(http://www.centronirvana.it/testimonianzealtrefonti139.htm)
Giungo le mani e ti saluto caramente..."

Mi scrive Marzia Marzoli: "Ciao Paolo,ti vorrei,se siete d'accordo tenere informati sulle vicende che riguardano Civitavecchia e il carbone.... Giovedì prox saremo al ministero all'ambiente per la conferenza dei servizi sull'AIA di Torrevaldaliga sud che vorrebbero mandare anche questa a carbone.....hai capito bene altri 1000 MW a carbone oltre Torrevaldaliga nord. Al ministero non ci vanno i sindaci del comprensorio per difendere la nostra terra e la nostra aria...ci andiamo da soli... perchè con le compensazioni in denaro tutti sono senza motivazioni... non ti nascondo che mi vergogno di avere tali sindaci... Per Sergio Capitani abbiamo fatto un post sul www.nocoketarquinia.splinder.com...."

Mi scrive Sara: "Considerazione post Pasquetta. Sono proprio stanca... sono andata a correre poi ho cucinato un basmati con le verdure da portare a casa di amici... è stata una bella giornata, abbiamo cantato, scherzato, giocato e soprattutto mangiato! Ma quanto ho mangiato! C'era un'altra ragazza, Stefania, simpatica, golosa pure lei che senza paure s'è attaccata alla cioccolata. L'una prendeva coraggio dall'altra... e intanto la cioccolata finiva.. sicuri 2 kg in più! Vabbè domani rimediamo...."

Mia rispostina: "Ah sì? Ti piace la cioccolata? A Pasquetta sono venuti a trovarmi 4 nuovi amici da Roma, mi hanno lasciato una colomba glassata alla cioccolata e un sacchetto di ovetti di cioccolata..."

Mi riscrive Sara: "..è un invito a venire a trovarti? Sì mi piace la cioccolata, ma non sempre la cerco e se ce l'ho è finita... a proposito di colombe quella che ho mangiato era tutta di cioccolato! Io mi chiedo come si fa a comprare una tentazione del genere? Nemmeno i sensi di colpa tanto era buona... Hai passato una giornata piacevole?"

Mia seconda risposta: "La mattina di Pasquetta siamo andati a raccogliere le erbe nella valle assieme a mia nipotina Mila ed alcuni amici. Durante il pranzo c'era il sole... é durato abbastanza da consentirci di stare all'aperto... prima e dopo ha piovuto. Nel pomeriggio siamo andati al Tempio a cantare il mantra e meditare e ci siamo pure fatti un massaggio conviviale alla schiena.. Antonella mi ha regalato una sciarpa di lana ricamata fatta da lei (con le sue proprie mani). Caterina mi ha aiutato in tutto e per tutto, insomma una giornata molto piena, come ogni altra!"

Scrive Antonello Ricci: "GIOVEDI 8 APRILE 2010 ALLE ORE 17,30, presso Centro Sociale Autogestito "Valle FAUL", loc. Castel d'Asso snc, Viterbo. Chiapas. Interverrà Gianfranco Bianchi, che vive in Chiapas e aderisce all’Associazione Ya Basta!, osservatore per i diritti umani impegnato in un progetto d'educazione in zona autonoma, ingresso libero"

Scrive Beppe Sini: "I massacri afgani. Di cui in Italia non si accorge nessuno. I massacri afgani. Di cui anche l'Italia e' responsabile.
Cessi la partecipazione italiana alla guerra afgana. Torni l'Italia al rispetto del diritto internazionale e della sua propria legalità costituzionale. Esistesse in Italia un movimento per la pace dovrebbe stare in piazza a protestare mane e sera. Invece c'é pressoché solo chi scrive questa pagina che ogni giorno vede il diluvio di sangue ed ogni giorno dice che uccidere é un crimine..."

Scrive Antonino Amato: "I Giudei amano Israele. Più che giusto, visto e considerato che guardano ad Israele come la loro “Patria”. Quello che li rende “perfidi” è il fatto che, pur amando Israele, discettano dei destini del mondo. Come se il cuore dicesse “Israele” ma l’intelletto dicesse “Terra”. Conclusione? Discettano della Terra, ma come “corpo” al servizio di Israele..."

Scrive Raffaella: "Per chi non lo avesse visto... tre date in cui verrà di nuovo proiettato il Film-Documentario: "IL FENOMENO BRUNO GROENING - il Guaritore Miracoloso" Domenica 11 aprile; 2 e 23 maggio - Dalle ore 10 alle ore 16.30, presso il Cinema Azzurro Scipioni, in via degli Scipioni 82 (Prati). Ingresso Gratuito. Info e prenotazioni: 331.5798458"

Sul sito del Circolo Vegetariano ho pubblicato un racconto "vagamente resurrezionale" di Simone Sutra, da leggere tutto d'un fiato.. anche se è un po' lunghetto:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/04/06/bianco-e-nero-e-levanescenza-%e2%80%93-racconto-esoterico-un-po-lungo-di-simone-sutra/

Nel blog "Altra Calcata.. altro mondo" potete leggere un poema di Novalis inviatomi da Laura Lucibello:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/04/novalis-1772-1801-inni-alla-notte.html

Bene, da quaggiù vi saluto vostro Paolo/Saul

................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Oh amico, comprendi, il corpo è come l’oceano
ricco di tesori nascosti.
Apri l’antro più intimo ed accendi la lampada.
Nel corpo vi sono giardini, fiori rari,
pavoni, canti armoniosi…
Dentro di te un lago di pura gioia
sul quale i cigni dell’anima giocano.
Al tuo interno vi è un vasto mercato, vai lì,
vendi te stesso ed ottieni un profitto
così grande che non potrai mai spenderlo.

Mirabai

Nessun commento:

Posta un commento