Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 3 aprile 2010

Il Giornaletto di Saul del 3 aprile 2010 - Teo D'Arpini, Farid ad-Din 'Attar, Biennale Arte Creativa Viterbo, Teatro Cinabro Calcata...

Care, cari,

inizio comunicandovi che sono diventato nonno per la sesta volta... oggi 3 aprile 2010 alle h. 1.30 (del mattino) è nato in casa.... Teo D'Arpini, il nuovo nato, figlio di mio figlio Felix e di Sofia, è nato nell'anno della Tigre (Metallo), nell'ora del Topo e nella stagione del Drago, tre archetipi maschili molto forti....

Continuo proponendovi in anteprima il programma parziale del 29 maggio 2010, per la giornata inaugurale della Prima Biennale d'Arte Creativa di Viterbo, che contiene la presentazione di Aurelio Rizzacasa sul significato dell'arte come espressione dell'anima:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/04/02/biennale-d%e2%80%99arte-creativa-di-viterbo-dal-29-05-al-6-06-2010-giornata-inaugurale-del-29-maggio-2010-%e2%80%9cintroduzione-al-tema-dell%e2%80%99arte-come-espressione-spirituale%e2%80%9d-di/

Cicero pro domo sua: "Anche domenica di Pasqua alle h. 18.30 si tiene al Teatro Cinabro di Calcata vecchia la replica di "Agenzia Fregoli" in cui recita Paolo D'Arpini nelle doppie vesti di shantosa e generale dei pompieri, occasione da non perdere, entrata gratis uscita a pagamento. Info: http://teatrocinabrocalcata.blogspot.com/ -"

Scrive Ombretta: "Sabato 10 aprile ore 21,15 - Spazio Eventi L. Famigli - Spilamberto (Modena)- Note di Passaggio – Arabesque. Lezione-concerto a cura di Guido Salvetti. INFERNO E PARADISO SECONDO ROBERT SCHUMANN. Mjung Jae Kho – soprano, Sabina Belei - pianoforte, Musiche di Schumann. Info: ombretta.guerri@comune.spilamberto.mo.it -"

Scrive Gianfranco Faperdue: "Ho sentito alla radio che alcuni giovani allevatori di suini del nord hanno lanciato la campagna: "adotta un maialino". In pratica chi volesse aderire non dovrebbe fare altro che inviare una certa somma di danaro, adottare il maialino fin dalla sua nascita e attendere che l’adozione si perfezioni con l’invio in casa dell’adottante dell’adottato (si perdoni il bisticcio di parole) sotto forma di salsicce, salami e cose del genere! Ma non finisce qui perché l’inventore della iniziativa ha candidamente fatto osservare che l’adottante, qualora in possesso di un PC collegato ad internet, potrà seguire la vita del suo adottato fin dalla nascita tramite una web cam installata nella porcilaia. A questo punto anche il giornalista autore del servizio ha avuto un soprassalto di coscienza ed ha testualmente esclamato: "Il termine adozione in questo caso non mi sembra proprio il più appropriato". Ed aveva ragione da vendere perché, credo, ci debba essere un limite a tutto. Ma ve lo immaginate di vedere crescere quel piccolo cucciolo, che si fa grande e che poi…… sparisce dalle riprese della web cam per ripresentarsi sotto forma di insaccati e quant’altro? Beh tutto questo non ci fa proprio ridere. E mentre ascoltavo pensavo al caro amico Paolo D’Arpini, vegetariano ante litteram che, se non sono successe altre cose, credo abbia ancora il problema di sfamare il suo maiale... - redazione@latuavoce.it -"

Mia rispostina: "Caro Gianfranco, questa del maialino da adottare... é veramente un'iniziativa triste... Ti ringrazio per aver stigmatizzato lo squallore di certi allevatori che con la scusa dell'adozione a distanza vendono salsicce... Per quanto riguarda la mia maiala vietnamita purtroppo debbo comunicarti che pochi giorni addietro è deceduta in pace, morta per vecchiaia, così sappiamo che un suino campa naturalmente almeno 12 anni... http://www.circolovegetarianocalcata.it/?s=maiala -"

Scrive Leila: "Ciao Paolo, vorrei pregarti di diffondere tramite il tuo Giornaletto il seguente annuncio: "cedo materasso singolo nuovo in lattice a metà prezzo e 1 rete ortopedica metallica molto buona, più un letto singolo in legno, impellicciato in radica di rovere, con testata e struttura laterale, adatto a case di campagna, ottimo stato. Se qualcuno fosse interessato può chiamarmi al 329.1149049"

Scrive Sara: "Mi commuove lo scritto di Massimo Sega. Mi inteneriscono le tante domande e le risposte un po'affrettate mi fanno piacevolmente sorridere.... Quando un uomo ha fatto tanto è giusto che l'uomo lo riconosca. Sì, sono d'accordo per Massimo Sega questa è la prima vita, e sarà anche l'ultima... ma a Massimo chiedo: sei sicuro di essere Massimo Sega? Usare la prorpia vita affinchè il mondo circostante sia migliore è una cosa che non tutti riescono a fare. Da qualche parte ho letto che Dio ama le persone forti e coraggiose perchè il coraggio è l'altra faccia della paura e la forza della fragilità. A queste persone la possibilità di conoscersi è data come un dono. Scoprire che c'è altro oltre a ciò che crediamo è un impresa soprattutto quando c'è un forte inserimento ed una identificazione in un ruolo. Si dice che quando il cielo è avverso "qualcuno" sta realizzando i tuoi desideri..... ma non quelli di Massimo Sega ma quelli della creatura divina che vive veramente e che viene chiamata dal mondo Massimo Sega"

Nel blog "Altra Calcata.. altro mondo" potete leggere l'opinione di Adriano Rebecchi sul significato di "alternativa" ai due poli:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/04/lalternativa-ai-due-poli-che-sgovernano.html

Nel sito del Circolo Vegetariano potete leggere un bellissimo stralcio poetico, ricevuto da Sara, tratto da "Il Verbo degli uccelli":
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/04/02/farid-al-din-attar-il-verbo-degli-uccelli/

Ed anche stavolta siamo giunti alla fine, vi saluto con affetto, vostro Paolo/Saul

............

Pensieri "poetici" del dopo Giornaletto:

ALCUNE RIFLESSIONI UTILI - Inviate da Giorgio Vitali:
AYN RAND: Se la devozione alla verità è il marchio della moralità, allora non c'è nessuna forma di devozione più grande, nobile ed eroica di un uomo che si assuma la responsabilità di pensare [...] La cosiddetta scorciatoia verso la conoscenza, cioè la fede, non è altro che un corto circuito che distrugge la mente.
CARL SCHMITT. La libertà puramente soggettiva della posizione dei "valori", conduce ad un eterno conflitto dei valori e delle visioni del mondo...un perpetuo bellum omnium contra omnes al cui confronto il vecchio bellum e persino l'atroce stato di natura della filosofia politica di Thomas Hobbes sono autentici idilii. [ La tirannia dei valori.]
MARCEL PROUST. Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi paesaggi ma nell'avere nuovi occhi.
JOHN A.WHELEER: Viviamo in un'isola di conoscenza circondata da un mare di ignoranza. Come cresce la nostra isola di conoscenza, così cresce il margine della nostra ignoranza. ( Scientific American, 1992 ).
C.L. DODGSON: Non è la vita stessa un paradosso? [Pillow Problems ]
JOHANNES KEPLER: Credo che la proporzione geometrica sia servita da ispirazione al Creatore quando inventò il concetto di oggetti simili che generano oggetti simili.
JOHN BAINVILLE: Einstein osservò più di una volta come sia strano che la realtà che conosciamo continui a mostrarsi riconducibile alle regole della scienza creata dagli uomini. Ma il nostro pensiero non si estende al di là delle nostre capacità di esprimerlo.E così è possibile che ciò che consideriamo realtà sia solo lo strato del mondo che le nostre facoltà ci permettono di comprendere. Per esempio, sono convinto che la meccanica quantistica va contro il buon senso solo perchè il buon senso non si è ancora espanso a sufficienza.
E, per finire... (In ricordo di Luigi Cascioli) (anonimo)....
SENECA: la religione è considerata vera dal popolo, falsa dei filosofi e utile dai governanti.....
LENNY BRUCE: Se Gesù fosse stato ucciso vent'anni fa, i bambini delle scuole cattoliche porterebbero al collo delle seggioline elettriche invece della Croce.
INFINE... NAPOLEONE IL GRANDE:
Con questa frase Napoleone si dimostra ancora un grandissimo abitatore di questo pianeta.

Nessun commento:

Posta un commento